Principale >> Guida Di Viaggio >> Storia della strada dei cavalli da tè

Storia della strada dei cavalli da tè

L'antica Tea-Horse Road era una rete di sentieri carovanieri che si snodavano attraverso le montagne del sud-ovest della Cina. Era utilizzato come passaggio commerciale per il trasporto di tè, sale e altri prodotti. A volte il tè cinese veniva scambiato con pony tibetani. Storicamente, l'antica Tea-Horse Road era quasi la stessa della frontiera occidentale della Cina.

Primi tempi antichi

Antica città di Shaxi nello YunnanShaxi, un'antica città sulla strada del cavallo da tè nello Yunnan

Il tè cinese è stato prodotto per la prima volta nella provincia del Sichuan. Già 2000 anni fa, durante la dinastia degli Han occidentali (206 aC-24 dC), il tè veniva commercializzato. Gli uomini d'affari cinesi spesso barattavano prodotti locali, come il tè per gli yak, conpopolo tibetanoche viveva al di là del fiume Dadu. La strada commerciale all'epoca si chiamava Yak Road, l'antica e originale strada dei cavalli da tè.

L'usanza di bere il tè, tuttavia, non si era ancora sviluppata ampiamente in Cina e, invece, il tè veniva utilizzato come prezioso componente di alcuni trattamenti medici. Non era quindi molto usato dai tibetani. Di conseguenza, il tè veniva venduto solo in quantità limitate nelle aree tibetane durante i primi tempi antichi.



Dinastie Tang e Song

Durante la dinastia Tang (618-907 d.C.), il regime tibetano Tobo prosperò nelAltopiano Qinghai-Tibet, assorbendo gran parte della cultura avanzata che lo circonda. Quando la principessa Wencheng sposò Songtsen Gampo (il 33° imperatore tibetano, nel 641 d.C.) e più tardi, quando la principessa Jincheng sposò Me Agtsom (il 36° imperatore tibetano, nel 710 d.C.), il bere il tè fu gradualmente introdotto nell'area di Tobo (l'attuale Tibet). . All'inizio, tuttavia, il tè veniva servito solo come prezioso prodotto medico utilizzato dalla famiglia reale, non come bevanda ordinaria. Lentamente, divenne popolare anche tra le classi superiori tibetane e tra i monaci.

Il consumo di tè si sviluppò ulteriormente nel periodo Kaiyuan (713-741 d.C.). Con l'aumentare dei contatti tra i Tobo e i Tang, soprattutto perché molti monaci Zen delle zone interne si recavano a Tobo per predicare, il bere il tè fu introdotto a più tibetani.

Alla fine della dinastia Tang, le relazioni tra i regimi Tobo e Tang divennero stabili, amichevoli e pacifiche. A causa della distruzione dell'agricoltura nelle aree interne a seguito della ribellione di An Lushan (755-763 d.C.), il governo Tang aveva bisogno di cavalli e mucche dal Tibet per trasportare tessuti e tè. Questo ha attivato il commercio ufficiale e privato tra le due regioni, e quindi una grande quantità di tè a buon mercato è fluita in Tibet, che lo ha reso disponibile ai tibetani ordinari. Da allora in poi, l'usanza di bere il tè, che si era già sviluppata nelle aree Han, divenne più popolare nell'area tibetana.

Le guerre scoppiarono frequentemente durante il periodo delle Cinque Dinastie (907-960 d.C.) e la dinastia Song (960-1279 d.C.). Il governo centrale aveva bisogno di acquistare cavalli da guerra dal Tibet e voleva rafforzare le relazioni politiche con le tribù dell'area tibetana attraverso il commercio del tè. Fu così stabilito un commercio 'tè-per-cavallo', in base al quale il trasporto di tè in Tibet era un'importante politica del governo.

Questa politica garantiva l'approvvigionamento sufficiente di tè in Tibet, promuoveva lo sviluppo del consumo di tè tra i tibetani e quindi estendeva notevolmente l'antica strada del tè e del cavallo.

Dinastie Yuan, Ming e Qing

DuranteDinastia Yuan (1271-1368 d.C.), il regime di Tobo era ufficialmente controllato dal governo centrale. Al fine di sviluppare il trasporto tra il Tibet e le aree interne, il governo Yuan ha istituito molte stazioni nella regione tibetana, estendendo considerevolmente la strada Sichuan-Tibet Tea-Horse.

Dinastia Ming (1368-1644 d.C.)i governi attribuivano molta importanza alla fornitura di tè nella regione tibetana. Di conseguenza, furono emanate una serie di leggi sul tè per la regione, che regolavano produzione, vendita, traffico, prezzo e qualità, mantenendole sotto la supervisione e il controllo del governo, limitando le quantità di vendita e inibendo la speculazione.

DuranteDinastia Qing (1644-1911 d.C.), Sichuan ha svolto un ruolo più importante nel governo del Tibet. Ufficiali e soldati sono stati per lo più inviati dal governo del Sichuan, che ha fornito loro cibo e paga. Relazioni più strette hanno contribuito a promuovere il commercio del 'tè per i cavalli' tra il Sichuan e il Tibet. Inoltre, durante questo periodo, il commercio non era solo un commercio del 'tè per i cavalli', ma un vasto commercio han-tibetano in cui predominava il tè e venivano inclusi anche altri prodotti e merci locali.

Nel 41° anno del regno dell'imperatore Kangxi (1702), il governo centrale istituì il Chaguan (Tea Pass) a Kangding, rendendolo un centro di raccolta e distribuzione per il trasporto del tè in Tibet, e un importante centro sull'antico Tea-Horse Strada.

Post-1957

Dal 1957 in poi, dopo che il governo cinese aveva costruito le autostrade Yunnan-Tibet e Zhong-Xiang, i materiali e le merci furono trasportati in autostrada verso il Tibet. Ciò pose fine al trasporto antiquato di merci commerciali da parte di uomini e cavalli lungo l'antica Tea-Horse Road.

Torna a Introduzione a Tea Horse Road